Si è appena conclusa l’edizione 2019 di SPIE, il grande evento di Strasburgo dove quest’anno abbiamo presentato un progetto scientifico sul tema della focalizzazione dei dati ad alta definizione dal titolo: “Efficient time-domain back-projection focusing core for the image formation of very high resolution and highly squinted SAR spotlight data on scenes with strong topography variation”.

Il progetto, condotto con il contributo di Telespazio S.p.A., mira a verificare l’applicabilità della soluzione sui dati “COSMO-SkyMed Seconda Generazione”, il nuovo programma dell’Agenzia Spaziale Italiana (il quale prevede il lancio del primo dei due satelliti previsti per il prossimo autunno, un progetto che, inoltre, ci coinvolge direttamente in qualità di fornitore).

Quelle che seguono sono le slide presentate a SPIE durante il nostro intervento dello scorso 11 settembre.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *